La morte del DJ Avicii si tinge di mistero: collegata a un gruppo di pedofili?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:56

Avicii era un DJ famoso in tutto il mondo. Un ragazzo davvero d’oro, a detta di molti. Una persona che avrebbe dovuto spaccare il mondo. Seguito da migliaia di fan, Avicii faceva ballare chiunque, al ritmo della sua musica. Il decesso del deejay di origini svedesi appare molto sospetto e ci sono parecchie ombre a riguardo.

Avicii stava per denunciare dei pedofili?

Il DailyStar riporta che il suo decesso potrebbe essere connesso a un gruppo di pedofili. Ovviamente, sono solo voci, nulla di confermato, ma sarebbe alquanto allarmante se si rivelasse il vero.

Pare che il ragazzo stesse cercando di servirsi di un video musicale per smascherare un gruppo di pedofili. Tutto parte dai commenti che qualcuno di anonimo lascia ai suoi video: «Avicii sapeva troppo. I pedofili hanno vinto. Riposa in pace».

Qual è il motivo della sua morte?

Altri commenti riportano frasi agghiaccianti, che ci fanno riflettere: «provate a denunciare il mondo della pedofilia tramite l’industria musicale… BAM, morirete come Chester Benington e Chris Cornell».

E ancora: «Qualcuno lo ha ucciso perché i suoi video denunciavano i pedofili di un certo stampo e ceto, che si nascono dietro persone per bene e insospettabili».

Qual è la verità? Solo le indagini faranno luce sulla vicenda.