Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Batte la testa dopo un placcaggio. Giocatrice di rugby muore a soli...

Batte la testa dopo un placcaggio. Giocatrice di rugby muore a soli 18 anni

rebecca braglia
La giovane ha battuto la nuca dopo un placcaggio

E’ morta a soli 18 anni mentre faceva ciò che amava di più al mondo. Rebecca Braglia si è spenta al “Bufalini” di Cesena dopo essere stata ricoverata in seguito ad un duro placcaggio. La giovane era infatti una giocatrice di rugby e militava negli Amatori Parma.

Nel corso di una partita a sette a Ravenna, valevole per la Coppa Italia, Rebecca era stata placcata e aveva battuto la nuca con una certa violenza. La giovane è stata subito soccorsa e trasportata nell’ospedale della città romagnola. Una volta lì, la 18enne è stata operata alla testa per rimuovere l’ematoma cerebrale che le si era formato. Le sue condizioni erano apparse fin da subito molto gravi.

Su Facebook tutto il dolore del papà

Dopo tre giorni di agonia, Rebecca si è arresa. La famiglia, distrutta dal dolore, sta valutando l’ipotesi di donare gli organi della giovane rugbista. E’ stato proprio il padre della 18enne a dare su Facebook la tristissima notizia della scomparsa della figlia. “Adesso è nella casa del Padre”, ha scritto il papà.

Sui social sono tantissimi i messaggi di cordoglio per la morte di Rebecca. L’Amatori Parma ha espresso “un costernato e profondo dolore per l’improvvisa perdita di una ragazza straordinaria, nonché giocatrice molto amata e stimata, che in questi anni di attività sportiva ha tanto contribuito alla crescita e allo sviluppo del rugby femminile in Emilia Romagna”.