Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Colpita con forza da una palla da softball: neonata in bilico tra la vita e la morte

CONDIVIDI

Hovanga Mckenna, la bimba colpita da una palla da softball alla testa

Una bimba con soli pochi giorni di vita sta lottando per sopravvivere dopo essere stata gravemente ferita. La piccola era tra le braccia della madre quando, durante una partita di softball in cui giocava il padre, è stata colpita con violenza da un palla uscita dal campo da gioco.

L’incidente avvenuto nello Stato di Iowa

L’incidente è avvenuto lo scorso mercoledì (2 maggio2018). Quando è successo tutto, la piccola e la madre Kassy si trovavano in una posizione ben protetta della tribuna riservata agli spettatori, dietro ad una staccionata. Questo non è bastato a preservare la piccola, e nessuno addirittura si è accorto che la bimba era stata colpita dalla palla se non quando ha iniziato a piangere. La neonata ha sette settimane di vita, si chiama Hovenga McKenna e subito dopo il ferimento è stata trasportata d’urgenza al St. Mary Hospital, nello stato americano di Iowa, con l’elisoccorso. Hovenga McKenna è stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva. La piccola deve essere curata per numerose fratture al cranio e per due emorragie cerebrali. La palla ha colpito la piccola nella parte anteriore della testa e ha causato dei danni cerebrali che le hanno causato delle convulsioni. La neonata, adesso, è stata intubata ed utilizza un sondino utile per per l’alimentazione.

Per la bimba è partita una campagna di raccolta fondi

I genitori della piccola Hovenga McKenna, Kassy e Lee, hanno lanciato una campagna di raccolta fondi utile a finanziare le cure della bimba, che si preannunciano lunghe ed assai costose. Grazie a questa campagna, ed al sostegno dei generosi donatori, la famiglia ha già raccolto più di 20mila sterline. Esiste anche una pagina Facebook a nome della neonata e chi la gestisce informa costantemente i followers sul suo stato di salute.

Maria Mento