Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Lutto nel mondo del cinema, se ne va il grandissimo regista Ermanno...

Lutto nel mondo del cinema, se ne va il grandissimo regista Ermanno Olmi

Muore il grande regista Ermanno Olmi 

Se ne va un grande del cinema Italiano: il regista e sceneggiatore Ermanno Olmi è morto ad Asiago all’età di 86 anni. Il regista, malato da tempo, era stato ricoverato venerdì dopo che le sue condizioni si erano aggravate. Purtroppo per il regista non c’è stato nulla da fare: l’artista bergamasco è morto nella notte di domenica.
Nato il 24 luglio del 1931 a Bergamo, Ermanno Olmi fa parte di una famiglia di origine contadina, molto cattolica. I genitori si spostano a Milano nel 1933 per il lavoro del padre, che muore durante la II Guerra Mondiale.

Il giovane Ermanno cresce fra il mondo operaio e la campagna di Treviglio.
Già da piccolo comincia a mostrare interesse per l’arte drammatica e lavora per mantenersi gli studi. Fonda la Sezione Cinema della EdisonVolta e realizza documentati tecnici. Nel 1959 è l’anno del suo primo lungometraggio, “Il temo si è fermato”.

Il successo con “L’albero degli zoccoli” 

Fino al 1974 lavora a diversi progetti fra i quali «Un certo giorno», «I recuperanti», «Durante l’estate», «La circostanza», ma nel 1977 con “L’albero degli zoccoli” raggiunge il successo. Il film, dedicato al mondo padano e recitato da attori non professionisti in dialetto bergamasco, vince la Palma d’Oro al Festival di Cannes.

Dopo il 1983 contrae una grave malattia che lo relega a casa, ad Asiago. Lavora a «Ipotesi cinema», la scuola di cinema di Bassano del Grappa da lui fondata. Vince il Leone d’Argento nel 1987 alla Mostra del Cinema di Venezia con «Lunga vita alla signora» e l’anno successivo, con «La leggenda del santo bevitore» il Leone d’Oro.

Nel 1993 lavora a «Il segreto del bosco vecchio», tratto dal fumetto di Buzzati, nel 2001 si presenta a Cannes col «Il mestiere delle armi». Grandi premi anche per il film del 2003, «Cantando dietro ai paraventi». Il suo ultimo film è del 2007, «Centochiodi», poi Olmi torna alla passione per il documentario.