Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Il sindaco del PD: “Elettori M5S e Lega? Sono pieni di invidia sociale”

CONDIVIDI

“Elettori Lega e M5S? Mossi da invidia sociale”

Secondo il sindaco del Pd di Pesaro, Matteo Ricci, i milioni di persone che hanno votato M5S e Lega alle elezioni del 4 marzo, facendo risultare il Pd in fondo alla classifica, sarebbero persone mosse “dall’invidia sociale”.
Parole classiste e pesanti quelle del sindaco che ha sostenuto, a fronte delle romena del giornalista de Il Fatto Quotidiano Fabrizio d’Esposito, “Governo M5S e Lega? Noi del Pd faremo opposizione responsabile e costruiremo un’alternativa riformista. Dobbiamo partire dal riscatto sociale. Molti elettori che hanno votato negli anni la sinistra hanno preferito Lega e M5s, perché richiamati dall’invidia sociale, non dal riscatto sociale”.

“Il PD sarà il partito del riscatto sociale” 

Proseguendo: “Il Pd deve diventare sempre più il partito del riscatto sociale e quindi dovremo riflettere a lungo sulle ragioni della nostra sconfitta elettorale e sulla nuova identità che dobbiamo dare al nuovo centrosinistra, all’alternativa riformista”

E non pago, Ricci prosegue: “Sarà indubbiamente un governo di destra e dei populisti italiani. Del resto, il tratto culturale di questi due partiti è simile, cioè è populista. Ovviamente siamo preoccupati per l’Italia. Lega e M5s hanno fatto perdere due mesi al Paese per provare a rifare la stessa operazione che hanno fatto sulle nomine dei presidenti di Camera e Senato. Un’operazione dove Berlusconi c’è e non c’è. Vedremo se sono in grado di passare dalle urla e dalle proteste alla risoluzione dei problemi”.