Bambin Gesù, gemelle siamesi: tornano a casa Rayenne e Djiehene

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:34

Le gemelline siamesi separate al Bambin Gesù possono tornare a casa

Rayenne e Djiehene

Sono passati 7 mesi da quando Rayenne e Djiehene (due gemelle siamesi attaccate per la cassa toracica) sono state operate con successo al Bambin Gesù di Roma. Dopo mesi di riabilitazione, adesso le due bambine algerine stanno bene, sono aumentate di peso e potranno finalmente fare ritorno a casa loro in Algeria, dopo un anno e mezzo di permanenza nel reparto di pediatria dell’ospedale romano.

La commozione per la partenza delle due gemelline è tanta, oggi all’ospedale è stata organizzata una festa di commiato alla quale hanno partecipato tutti i membri dello staff del Bambin Gesù ( che in questo anno e mezzo hanno adottato idealmente le piccole), la presidente dell’ospedale Mariella Enoc ed il direttore del reparto chirurgico Alessandro Inserra.

Un duro percorso riabilitativo e altre operazioni in vista

La felicità di questo momento si legge senza fatica sul volto del padre delle piccole Athmane Mebarki che intervistato da ‘Vanity Fair‘ ha dichiarato: “Ora si alzano addirittura in piedi da sole, sono aumentate di peso e stanno bene. Molto meglio rispetto a prima. Fino a poco tempo fa io e mia moglie proprio non immaginavamo cosa ci potesse riservare il futuro, ma ora è arrivato il momento di tornare a casa”.

L’odissea delle piccole però è tutt’altro che conclusa, nei prossimi mesi saranno tenute sotto controllo dai medici di Madura (loro città natale) e tra un anno dovranno tornare a Roma per una visita di controllo al torace, la cui dissimmetria è l’aspetto che maggiormente preoccupa i medici. Nei prossimi anni, infatti, le due bimbe dovranno sottoporsi ad ulteriori interventi per migliorare la postura.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!