Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Scandalo Femen a San Pietro: donna si spoglia per protestare contro il...

Scandalo Femen a San Pietro: donna si spoglia per protestare contro il divieto di allettamento in pubblico – Video

Attivista Femen allatta in piazza San Pietro

Attivista Femen protesta in Piazza San Pietro

Domenica scorsa, in occasione della Festa della Mamma, due attiviste Femen si sono presentate in Piazza San Pietro durante l’Angelus domenicale per protestare contro il divieto di allattare al seno in luogo pubblico. Una delle due è arrivata a spogliarsi in mezzo a fedeli e turisti e con il torso completamente nudo ha cominciato ad allattare la figlia di un anno davanti ai presenti. La protesta è stata prontamente fermata dai Carabinieri, previamente allertati dalla gendarmeria vaticana. Prima dell’interruzione, però, il compagno dell’attivista è riuscito a scattare un paio di foto che ritraggono la donna che allatta in topless con sul petto scritto “Alma Mater” (Madre nutrice).

Una seconda attivista Femen è stata bloccata dalle forze dell’ordine prima che potesse cominciare ad allattare, la donna, infatti, si era appena denudata ed era pronta a portare avanti l’atto di protesta che la sua collega aveva iniziato.

Femen richiede una bolla papale che permetta l’allattamento in qualsiasi contesto

Con questo atto pubblico le femministe non volevano solo rivendicare il diritto di allattare in pubblico, atto che in passato è stato spesso ostracizzato, ma voleva attirare l’attenzione del Santo Padre. Sul sito delle attiviste, infatti, viene sostenuto che il diritto di allattamento in qualsiasi luogo deve essere sancito in primo luogo proprio dal Vaticano attraverso una bolla papale intitolata proprio Alma Mater. Con questo gesto, secondo le Femen, la Santa Sede potrebbe espiare in parte secoli di persecuzione nei confronti delle donne.

L’ultima manifestazione Femen in Italia risaliva allo scorso 4 marzo, quando un’attivista ha deciso di spogliarsi di fronte a Berlusconi per protesta. La donna aveva scritto sul corpo “Berlusconi sei scaduto”, frase che ha urlato in faccia anche al leader di Forza Italia, il quale si è letteralmente disinteressato della scenetta.