Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

11enne fuma per sbaglio droga sintetica scambiata per una sigaretta: è gravissimo

CONDIVIDI

droga
Fuma droga sintetica: ora lotta per la vita

Uno studente di una scuola media britannica sta lottando tra la vita e la morte dopo aver inavvertitamente fumato la Spice, la droga sintetica molto simile alla marijuana che ha già causato diverse morti. Logan Johns-Evans, 11 anni, ha fumato la sostanza pensando si trattasse di una normale sigaretta. Ma la mattina dopo le sue condizioni sono apparse subito molto gravi.

Sua madre Jade, 31 anni, lo ha immediatamente trasportato in ospedale. “Sembrava uno zombie”, ha poi dichiarato ai microfoni dei media locali.

“E’ il momento più difficile della mia vita”

“Logan si è svegliato alle 3 del mattino e ho pensato fosse sonnambulo perché stava cercando di uscire dalla porta e non aveva senso – ha spiegato la madre dell’11enne – L’ho rimesso a letto e alle 6.40 sono andato a svegliarlo per andare a scuola e mi sono subito accorta che non riusciva nè parlare, nè a stare in piedi. Quindi lo abbiamo portato in ospedale”.

Una volta arrivato in ospedale, il ragazzino ha cominciato a dare di matto. “Ci sono volute cinque persone per tenerlo fermo – racconta la madre – Calciava e mordeva”.

Jade ha voluto rendere pubblico quanto accaduto anche per mettere in guardia genitori e figli dei pericoli della droga sintetica.

“E’ sicuramente il momento più difficile della mia vita – aggiunge la 31enne – non avevo mai pregato Dio fino ad oggi”.