Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Donna uccide la figlia di 18 anni a coltellate, dà fuoco alla...

Donna uccide la figlia di 18 anni a coltellate, dà fuoco alla casa e si getta dal balcone 

Donna uccide la figlia di 18 anni a coltellate, dà fuoco alla casa e si getta dal balcone
Sgozza la figlia e si lancia dal quarto piano 

Ha accoltellato la figlia di 18 anni, uccidendola, e quindi si è gettata dal balcone del quarto piano. 
Ieri sera alle 20.30 a Cecchina di Albano, vicino a Roma, una donna marocchina di 43 anni ha ucciso la figlia di 18 dopo una violentissima lite, prima di suicidarsi.

Saliha Marsli, 43enne marocchina, ha ucciso la figlia Yasmine Seffahi di 18 anni, poi si è gettata dal balcone morendo sul colpo.

La violenta lite e le urla delle due donne sono state sentite in tutto il palazzo, ma gli inquilini non hanno fatto neppure in tempo a chiamare i soccorsi che la tragedia è avvenuta. La donna, prima di suicidarsi, ha dato anche fuoco alla casa mandando nel panico tutto il condominio.

Una lite e poi la tragedia 

Nel paesino, frazione di Albano, sono subito intervenuti i carabinieri ed i vigili del fuoco che hanno sfondato la porta. Sul pavimento, ormai priva di vita, c’era la ragazza, uccisa da una coltellata alla gola ed in un mare di sangue. Per lei non c’era più niente da fare.

La donna e la ragazza sembravano integrate: la ragazza frequentava il liceo con profitto e la madre lavorava, mentre il padre non vive in Italia. Tuttavia da tempo le due litigavano molto spesso.

Ora è da capire il motivo del tragico gesto.  I vigili del fuoco hanno immediatamente spento le fiamme nell’attico al quarto piano e verificato la staticità dello stabile.