Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Salvini in diretta Facebook su impeachment ed elezione diretta del Presidente della Repubblica

CONDIVIDI

Salvini in diretta Facebook: “Mattarella ha sbagliato”

In diretta Facebook dal proprio profilo Matteo Salvini, leader della Lega, ribadisce la sua posizione sulle evoluzioni governative di questo momento, ribadendo che lo scontro contro Mattarella lo ha reso arrabbiato perché a suo avviso il Presidente della Repubblica: “Secondo me ha sbagliato a bloccare un governo che era pronto, per mettere un governo non votato dagli italiani”. Salvini spiega che nessuno del governo lega – 5 stelle aveva parlato dell’uscita dall’Unione Europea, ma che era stata proposta una ridiscussione dei termini economici e delle direttive europee. Ciò nonostante il leader leghista sostiene di non aver voluto creare sommosse contro di lui richiedendo l‘impeachment: “Sono arrabbiato con Mattarella per me a ragione, non so se anche se formale ma sostanziale. Non sono un giurista e un costituzionalista, non ho lanciato un impeachment, una messa in stato d’accusa. Contesto un errore sostanziale”. Nei prossimi giorni Salvini, però, avvierà un’iniziativa per permettere agli italiani di votare direttamente il Presidente della Repubblica: “Domenica saremo nelle piazze e cominceremo a raccogliere delle firme per chiedere l’elezione diretta del Presidente della Repubblica, così che possano gli italiani stessi chiedere ragione delle sue azioni”.

Salvini: “Siamo a disposizione degli italiani”

Continuando la sua discussione senza filtri con i suoi seguaci, Salvini spiega di essere arrabbiato per aver perso la possibilità di governare, ma che ciò nonostante resterà a disposizione dei cittadini nella speranza di poter essere eletto con la maggioranza assoluta alle prossime elezioni: “Sarò nelle piazze italiane nelle prossime giornate. Non ci hanno fatto governare? Nessun problema ci riproveremo con maggiore determinazione. Non ho perso la mia voglia di cambiare in meglio questo paese. Gli italiani non credono più alle bugie dei giornali e ci premieranno”.