Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

La casa di riposo degli orrori: anziana viveva reclusa in gabbia 

CONDIVIDI

La casa di riposo degli orrori: anziana viveva reclusa in gabbia
Casa di riposo degli orrori a Latina

Viveva in una gabbia, la rinchiudevano in una stanza senza bagno e veniva maltrattata. La storia di una anziana di Roccagorga, provincia di Latina, ha fatto emergere una vera e propria casa di riposo degli orrori dedita al maltrattamento degli ospiti.
L’indagine prende le mosse da una denuncia che è stata presentata dai familiari della donna, i quali hanno notato le sue condizioni.
Dopo diverse indagini, intercettazioni telefoniche ed ambientali, audio e video, i carabinieri del Nas hanno evidenziato la presenza di «episodi di autoritarismo e violenza perpetrati, dal titolare e dalle operatrici della comunità alloggio per anziani ai danni dell’anziana ospite “non autosufficiente”».
Una situazione vessatoria e di violenza fisica e psicologica contro la donna.

L’anziana viveva in gabbia

L’anziana donna veniva infatti confinata in una stanzetta che includeva lo spazio della sola branda. Una vera e propria gabbia senza possibilità di movimento. Secondo la descrizione dei carabinieri, la donna viveva “praticamente ristretta nel solo spazio della propria branda. Grazie all’applicazione di sbarre metalliche sul letto era stata realizzata una vera e propria “gabbia”, da cui il nome dell’operazione”.

L’attività investigativa si è conclusa con la emanazione di sette ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari e un decreto di sequestro preventivo della struttura.