Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

La nota scrittrice fa scandalo durante un festival letterario: “Lo stupro? E’ solo cattivo sesso”

CONDIVIDI

“Molte volte uno stupro è solo pessimo sesso”

Intervenuta al ‘Hay Literary Festival‘, la scrittrice australiana Germain Greer ha parlato della sua atroce esperienza, di quando ovvero è stata stuprata a 19 anni mentre era ad una festa ed ha in seguito definito la maggior parte degli stupri come un atto sessuale fatto male. Iniziando la sua testimonianza la scrittrice dice al pubblico presente: “Ci viene detto che si tratta di uno dei crimini più violenti del mondo… stro..e”. Quindi, di fronte alla sbigottita platea spiega meglio la sua affermazione: “Molti stupri sono pigri, insensibili e inaccurati -dice la Greer- Ogni volta che un marito rotola sopra la moglie esausta ed insiste per usufruire del suo diritto matrimoniale è stupro. Ma nessuno di questi finisce davanti ad un tribunale”.

Germain Greer suscita scandalo con le sue affermazioni sullo stupro

Dopo aver scioccato i presenti, paragonando il rapporto sessuale tra marito e moglie ad un rapporto non consensuale con un estraneo (lo stupro appunto), la scrittrice invita i presenti a pensare allo stupro non come ad un atto di violenza ma come ad un atto sessuale non consensuale: “Non pensate allo stupro come ad un crimine spettacolarmente violento, alcuni stupri lo sono, ma più come ad un atto non consensuale, questo è, pessimo sesso”. La sua idea è quella di punire gli stupratori non con il carcere, ma con l’incisione di un tatuaggio indelebile sulla guancia, una “R” (per indicare Rapist, termine inglese per stupratore).

A conclusione del suo intervento, Germain Greer parla del suo stupro, quello si un atto di violenza: “Sono stata colpita mentre ero in stato di semi incoscienza. Ho detto di ‘no’ tutto il tempo e lui continuava a colpirmi, non so dire quante volte lo abbia fatto, oltre la dozzina”. Le affermazioni della scrittrice hanno ovviamente suscitato scandalo, l’opinione pubblica è in forte disaccordo con la definizione di stupro data e si chiede come possa non essere considerata violenta la penetrazione non consensuale.