Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Ultime Notizie di Cronaca Estera Il papà di Charlie Gard mantiene la promessa fatta al figlio: la...

Il papà di Charlie Gard mantiene la promessa fatta al figlio: la decisione a sorpresa dei genitori

Hanno mantenuto la loro promessa fatta al figlio morente, e hanno fatto pubblicamente un annuncio a sorpresa. I genitori di Charlie Gard, Chris e Connie, hanno ufficializzato che convoleranno a nozze dopo che il padre ha promesso al piccolo, morto a causa di una rara malattia e dopo una lunga battaglia giudiziaria in tribunale, che si sarebbe sempre preso cura della mamma. Dopo aver lanciato una fondazione di beneficenza per sostenere le famiglie che si trovano o che in futuro dovessero trovarsi in una situazione simile a quella da loro vissuta, la coppia ha dunque deciso di sposarsi, facendo l’annuncio di fidanzamento ufficiale nel corso dello show televisivo This Morning e, poche ore prima, rivelandolo via web con un post sui social network.

La promessa del padre a Charlie Gard

“Solo un paio di ore prima che Charlie morisse – ha raccontato Chris nel corso dell’intervista in tv – mi sono sdraiato sul suo letto, gli ho tenuto la mano e per alcuni minuti ho chiacchierato con lui come fa ogni padre con il proprio figlio”. Chris ha aggiunto: “gli ho detto molte cose, gli ho detto quanto fosse amato, quanto ci sarebbe mancato e quanto fossimo tutti fieri di lui”. Ma non solo: “gli ho fatto anche una serie di promesse che intendo mantenere per tutta la vita. E una di questa è stata che, qualsiasi cosa fosse successo, mi sarei sempre preoccupato di curare la sua bellissima mamma e proteggerla per lui”. Così il padre di Charlie ha preso la decisione: “ho chiesto a Connie se mi avrebbe fatto l’onore di diventare mia moglie e condividere il mio cognome. E lei ha detto si!”.

Un altro figlio per la coppia?

I genitori di Charlie, che stanno cercando di lasciarsi alle spalle il dolore provocato dalla morte, lo scorso luglio ad una settimana dal suo completanno, del piccolo, stanno considerando la possibilità di avere, “più avanti nel tempo”, un altro bambino.

Daniele Orlandi