Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Picchia il gatto, la moglie gli spara: lei adesso è indagata per omicidio

CONDIVIDI

Texas. Una donna, Mary Harrison,è stata accusata di aver ucciso il marito con un colpo d’arma da fuoco. Secondo quanto emerso dalle indagini, l’uomo avrebbe picchiato il loro gatto e questo avrebbe scatenato le ire della moglie.

La donna arrestata con l’accusa di omicidio

Mary Harrison (47 anni) è stata accusata di omicidio dopo la morte del marito, Dexter Harrison, avvenuta in ospedale. L’uomo, 49 anni, è stato ricoverato in gravi condizioni: per lui una ferita d’arma da fuoco. La dinamica dei fatti, supportata dalla stessa testimonianza della moglie omicida, restituisce un quadro abbastanza chiaro: nella giornata di sabato Mary e Dexter hanno avuto una lite furiosa. Il motivo del contendere sarebbe stato il gatto di famiglia, picchiato da Dexter. Mary Harrison, furibonda per le percosse che il marito avrebbe dato al gatto, avrebbe preso la pistola e gli avrebbe sparato. Il fatto è accaduto a Fall Manor Drive (Dallas) e adesso Mary Harrison è stata arrestata. La donna potrebbe tornare in libertà con il pagamento di 100mila dollari di cauzione.

Il mistero della scomparsa del gatto

Ma cos’è successo al gatto degli Harrison? Secondo quanto detto anche dai vicini di casa della coppia, il gatto degli Harrison era sparito da poco tempo. Ma la vittima come avrebbe potuto picchiare un gatto assente da casa? Si suppone, dunque, che Harrison abbia picchiato il gatto e che questi si sia poi dato alla fuga. Mary Harrison ha fatto di tutto per ritrovarlo, pubblicando notizie sulla scomparsa dell’animale. Unica nota positiva in questa  triste vicenda: il gatto è tornato sano e salvo a casa.

Maria Mento