Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Il presidente misogino bacia una donna in diretta ed è polemica –...

Il presidente misogino bacia una donna in diretta ed è polemica – VIDEO

bacio duterte
Duterte bacia in diretta una sua ammiratrice

Il presidente filippino Rodrigo Duterte è stato accusato duramente per aver baciato una donna sulle labbra durante un evento televisivo dal vivo.

Duterte, noto per le sue frasi “ad effetto” e le buffonate misogine, ha invitato due donne sul palco per dar loro una copia del suo libro durante un incontro avvenuto questa domenica con i lavoratori filippini in Corea del Sud.

Come riferisce la BBC, il presidente ha abbracciato la prima donna e le ha dato un bacio sulla guancia prima di gesticolare per la seconda donna affinché lo baciasse sulle labbra.

In un tira e molla senza fine, chiese se poteva baciarla di fronte al marito e quando lei rispose ““, le disse di “renderlo geloso”.

Duterte poi si è chinato per darle un bacio sulle labbra.

Non prendetela sul serio. È solo per divertimento, una trovata divertente“, ha detto alla folla esaltata.

La polemica dal gruppo per i diritti delle donne

Il presidente Duterte ha agito come un re feudale che pensa che essere il presidente è un diritto per fare tutto quello che gli piace“, ha detto la senatrice Risa Hontiveros, secondo la ‘Associated Press‘.

Anche se l’atto era consensuale, fu il presidente, dotato di un potere impressionante, anche intimidatorio, che l’ha iniziato“.

Il gruppo per i diritti delle donne filippine ‘Gabriela‘ ha descritto lo “spettacolo macho” come la “disgustosa teatralità di un presidente misogino“.

La donna, che è stata identificata come Bea Kim, ha detto che non c’era “malizia” nel bacio e che non significava nulla “se non intrattenere e rendere felici altri filippini nel raduno“.

I commenti fuori luogo di Duterte

Il 73enne Duterte, che sta conducendo una violenta repressione contro le droghe illegali nel suo paese, è già stato vittima di commenti sessisti.

Nell’aprile 2016, ha partecipato a una manifestazione per la campagna elettorale sull’omicidio e lo stupro di una missionaria australiana a Davao, dove all’epoca era sindaco.

Ero arrabbiato perché lei è stata violentata“, ha detto. “Questa è una cosa. Ma era così bella; il sindaco avrebbe dovuto essere il primo, che spreco“. Il suo ufficio si è scusato per questa dichiarazione.

All’inizio di quest’anno ha detto ai soldati filippini di sparare alle ribelli comuniste nella vagina. Ha anche pubblicamente baciato altrle donne in passato, anche in occasione di manifestazioni della sua campagna elettorale.


Mario Barba