Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Leghista al Consiglio regionale: “La Germania attuale ha fatto più morti di quella nazista”. E si presenta come Hulk

0
CONDIVIDI

fiorini
”La Germania attuale ha fatto più morti del nazismo”

Il nazismo è un movimento politico tedesco, e ha fatto dei morti, ma la Germania che sta facendo una guerra economica contro l’Italia ha fatto più morti del nazismo”.

Questa è l’incredibile frase pronunciata dal consigliere regionale della Lega Emanuele Fiorini, nel corso di un dibattito su una mozione, proposta da Solinas (LeU), con la quale si richiedeva alla Regione di sollecitare i Comuni affiché “adottino atti necessari, in relazione alla concessione degli spazi pubblici, coerenti con i principi costituzionali e richiedendo ai concessionari impegni su: riconoscimento dei principi della Costituzione che ripudiano fascismo e nazismo; non perseguire finalità antidemocratiche e promuovere i valori democratici fondanti della Repubblica; vietare manifestazioni tese a promuovere ideologie e atti che si richiamino al fascismo, al nazismo o a ideologie totalitarie”.

”Paragonare ciò che sta avvenendo ora alla seconda guerra mondiale è inaccettabile”

Resosi conto dello strafalcione, il politico leghista ha tenuto a precisare che lui condanna in prima persona i “crimini dei regimi totalitari” ma che allo stesso tempo auspica “un’Europa meno germanocentrica e più attenta alle esigenze dell’Italia, affinché il nostro paese esca dalla crisi e torni ad essere protagonista nel panorama economico mondiale”.

Diverse le critiche mosse al consigliere leghista, soprattutto dal capogruppo dem Chiacchieroni e del socialista Rometti:

Paragonare le pur gravi difficoltà socioeconomiche che stiamo vivendo a quanto avvenuto durante la Seconda guerra mondiale è assolutamente inaccettabile. Vorremmo ricordare che furono milioni i morti causati dal nazismo tra cui anche 70mila italiani deceduti nei campi vittime della fame, nei trasporti via mare, fucilati e nel fronte orientale”.

Ecco il video:

Mario Barba