Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Spaventoso incidente a Palermo: l’auto fa un volo di 50 metri e due ragazzi perdono la vita

CONDIVIDI

Piero Torres e Simona Messina (foto dei loro profili Facebook)

La città di Palermo, stamane all’alba, è stata risvegliata da una tragedia immane. Un ragazzo ed una ragazza sono morti in seguito ad un incidente stradale autonomo che li ha visti compiere, con la loro auto, uno spaventoso volo di ben 50 metri dalla strada che permette di ascendere al Monte Pellegrino.

Monte Pellegrino, disposta l’autopsia sul corpo dei due giovani

L’incidente, spaventoso nella sua dinamica, è avvenuto mentre i due ragazzi percorrevano la Via Monte Ercta. Si tratta di un’arteria stradale che permette di collegare Mondello a Monte Pellegrino. La Mercedes A180 sulla quale i due viaggiavano ha sfondato il guardrail al primo tornante della strada ed è precipitata nel vuoto di un burrone, facendo un volo di 50 metri. L’impatto, violentissimo, non ha lasciato scampo alcuno ai due ragazzi: il ragazzo, alla guida, è rimasto intrappolato nell’abitacolo, mentre la ragazza al suo fianco è stata sbalzata fuori dalla vettura. Non si sa ancora bene cosa sia successo e soprattutto perché il ragazzo, una volta visto il guardrail, non abbia tentato di frenare. Il magistrato Dario Scaletta ha predisposto l’autopsia sul corpo dei due giovani ed anche gli esami tossicologici, per stabilire se al momento dell’incidente si trovassero sotto l’effetto di stupefacenti o di alcolici. Il ragazzo al volante potrebbe essere stato colto da un colpo di sonno improvviso, ma al momento questa è solo un’ipotesi che non trova conferme.

Le due vittime sono due ragazzi di 28 anni

I ragazzi che hanno perso la vita in questo spaventoso incidente avevano entrambi 28 anni. Si chiamavano Pietro Torres e Simona Messina. Pietro era titolare di una ditta di idropitture- la Torrescolori– ed aveva la passione dei motori, mentre Simona era un’estetista con la passione del fitness. Non sono ancora chiari i motivi che hanno scatenato l’incidente, ma una cosa è sicura: la strada imboccata da Pietro e Simona non doveva essere percorsa da veicoli. Via Monte Ercta è chiusa al traffico veicolare da più di un anno, e più precisamente dal gennaio del 2017. La chiusura è avvenuta in seguito ad una frana della montagna. Il Comune di Palermo aveva stanziato, per interventi volti a mitigare i danni recati dal dissesto idrogeologico, ben 50 milioni di euro, ma la strada- al momento- risulta ufficialmente chiusa con delle transenne che sono state spostate. Gli inquirenti hanno iniziato ad indagare sulla vicenda. Intanto, numerosi amici e conoscenti si stanno stringendo intorno alle due famiglie di Pietro Torres e Simona Messina, non senza lasciare messaggi di autentica commozione tramite i social.

Maria Mento