Home Spettacolo Gossip Corona non perdona: “Di Maio è insipido, ma Renzi è il peggio”

Corona non perdona: “Di Maio è insipido, ma Renzi è il peggio”

Corona non perdona: “Salvini non mi piace, Di Maio è insipido e di Conte conosco solo Antonio”

E’ un Fabrizio Corona senza freni inibitori quello che partecipa alla trasmissione radiofonica ‘Un Giorno da Pecora‘ con Geppi Cucciari e Giorgio Lauro. I due conduttori stuzzicano l’ex re dei paparazzi su una dichiarazione fatta in precedenza su Salvini “Se diventa ministro dell’Interno io posso fare quello della Giustizia”, e Corona ribadisce la sua poca stima nei confronti del leader leghista spiegando come a suo avviso basi la sua strategia politica sul populismo: “Basta vedere quello che è successo a Macerata quando dallo 0.9% e passato al 19% facendo populismo sulla gente di colore che aveva ammazzato quella bambina”.

Corona non nutre un particolare apprezzamento nemmeno per Luigi Di Maio né per il premier Giuseppe Conte, se il primo lo giudica “Insipido” come “Una pasta senza sale”, il presidente del consiglio si prende un complimento: “E’ un bell’uomo”, dall’altro riceve una stoccata: “Non lo conosco, conosco Antonio Conte, l’allenatore del Chelsea”, e ancora “E’ falso, io avrei fatto un curriculum migliore”.

“L’unico che stimo è Berlusconi, Renzi è un comico”

Dalle idee espresse sulla nuova squadra di governo si potrebbe pensare che Fabrizio Corona sia uno di sinistra, ma il vip ci tiene a precisare di non avere particolare simpatia nemmeno per la sinistra estrema né tanto meno per il Pd e Renzi: “ Il peggio del peggio appartiene al passato. Matteo Renzi, un comico diventato premier. Berlusconi era simpatico, ad esempio, ma non comico. Lui ha creato tantissimo, Renzi non ha creato nulla”. Insomma l’unico a salvarsi sembra proprio il leader di Forza Italia, ma in realtà c’è un politico che Corona ammira e si chiama Di Battista: “E’ giovane e sfrontato, dice quello che pensa”, proprio come l’intervistato.