Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Aquarius a Valencia, la Spagna: “Permesso di 45 giorni per i migranti, poi chi non ha diritto di asilo a casa” 

CONDIVIDI
Nave Aquarius a Valencia, la Spagna: “Permesso di 45 giorni per i migranti, poi chi non ha diritto a casa” 
Gli immigrati sull’Aquarius

Aquarius in Spagna, concesso permesso di 45 giorni 

La Spagna ha fatto sbarcare i 629 immigrati della nave Aquarius; gli immigrati sono arrivati sulla nave e con altre imbarcazioni, due delle quali motovedette italiane.

Ora gli immigrati avranno un permesso di 45 giorni per restare sul territorio spagnolo.
Al porto, al momento dello sbarco, erano presenti giornalisti per filmare l’arrivo, ma c’era anche chi protestava contro l’accoglienza degli stranieri.

Un permesso di 45 giorni per chiedere asilo 

Gli immigrati sono stati sottoposti a dei controlli da parte della polizia, ed avranno un permesso di 45 giorni per motivi umanitari per restare in Spagna. Nel corso di questo periodo potranno ricevere il sì da parte delle commissioni che disciplinano e concedono l’asilo, e se lo riceveranno resteranno nel Paese, altrimenti dovranno fare marcia indietro. 

La Spagna non ha mai avuto dinamiche di accoglienza molto spiccate, nonostante sia il Paese più vicino all’Africa, diviso dal continente africano e dal Marocco solo dallo Stretto di Gibilterra, e nonostante abbia anche due enclavi spagnole in Marocco, Ceuta e Melilla.

Nonostante ciò infatti le autorità spagnole hanno eretto un muro elettrificato fra Ceuta e Melilla per impedire agli stranieri di accedere e per respingere gli immigrati, via terra e via mare, usano anche metodi poco ortodossi come le manganellate o i proiettili di gomma verso i gommoni.