Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Migranti scappano dalla polizia: ne muoiono cinque in un terribile incidente

CONDIVIDI

Texas, cinque migranti morti in un incidente a Big Wells

Texas. Dramma al confine dello Stato americano con il Messico. Qui dei migranti in fuga dalle forze militari americane hanno avuto un grave incidente stradale. Cinque delle persone che si trovavano sul mezzo coinvolto hanno perso la vita.

I migranti stavano tentando di sfuggire alla polizia di frontiera

Il grave incidente stradale è avvenuto nel sud del Texas, a Big Wells. Ci troviamo ad appena 50 miglia dal confine con il Messico. Proprio qui, temendo di essere fermati perché non in regola con i documenti, alcuni migranti hanno tentato di sfuggire ai controlli della polizia di frontiera. Ne è nato un inseguimento che è culminato in un grave incidente stradale. L’incidente ha provocato cinque morti tra i migranti (uno dei quali è deceduto in ospedale) ed altre persone sono rimaste ferite nell’impatto del veicolo- un Suv– che trasportava 14 passeggeri in tutto. Secondo quanto dichiarato da Marion Boyd, sceriffo della Contea di Dimmit, il Suv ha raggiunto una velocità di 160 km/h e proprio a causa della grande velocità il suo autista ha perso il controllo del mezzo, provocandone il ribaltamento. L’autista è stato tratto in arresto. Il Suv era parte di un convoglio formato da almeno altri due veicoli ed implicato nel traffico di clandestini.

Accuse al Presidente degli Stati Uniti, rincara la dose anche Melania Trump

Alle accuse che sono state lanciate al Presidente degli Stati Uniti, per quanto accaduto, si sono  addirittura aggiunte quelle di Melania Trump. La first lady americana ha criticato, aspramente ed inaspettatamente, il marito sulla sua politica di tolleranza zero nei confronti dei migranti. Nella zona dove è avvenuto il drammatico incidente, cioè al confine tra Texas e Messico, si sta svolgendo un altro crimine di cui poco si sente parlare: qui i bambini vengono brutalmente strappati ai genitori che si sono introdotti negli States senza documenti e rinchiusi all’interno di gabbie che arrivano a contenere 20 bambini per volta. Si stima che nelle ultime sei settimane ben 2000 bambini siano stati strappati alla loro famiglia d’origine.

Maria Mento