Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Rischiano di annegare: due bambini salvi grazie all’intervento di un papà eroe

CONDIVIDI

Steven Tartt

Isole Baleari (Spagna). Due bambini che hanno rischiato di annegare sono stati salvati grazie all’intervento di un papà eroe. L’uomo, 32 anni, non ha esitato a tuffarsi in mare per portare in salvo i due piccoli facendo le veci del bagnino che, a quanto pare, ha mancato d’intervenire per motivi a noi sconosciuti.

Papà eroe ha salvato due bambini dall’annegamento certo

L’incidente, positivamente risoltosi, ha avuto luogo a Santo Tomas, sull’isola di Minorca. Qui Steven Tartt, 32enne padre di un bimbo di due anni, stava trascorrendo una settimana di vacanza. Sul finire della scorsa settimana il quasi dramma: Steven Tartt ha avvistato un bambino di sette anni e una bambina di sei a rischio annegamento e non esista un solo istante. L’uomo si è tuffato traendoli in salvo.

Le dichiarazioni di Steven Tartt inchiodano il bagnino alle sue responsabilità: “Stavo mettendo un po’ di crema solare, quando ho visto un bambino e una ragazza che lottavano nell’acqua. La ragazza stava cercando di aiutarlo e stava andando sotto. Le loro teste ondeggiavano su e giù, stavo guardando il bagnino che ha visto tutto ma non ha fatto nulla. Mi sono precipitato sulla prima fila di sedie e mi sono tuffato. Era profondo 2,4 metri e i bambini erano sul fondo. Li ho portati in superficie, non so come ho fatto, ripensandoci. Li ho afferrati entrambi sotto il braccio destro e li ho caricati su un lato.
Sono andato direttamente dal bagnino per vedere che diavolo stesse facendo.” Steven Tartt è stato omaggiato per il suo gesto con una bottiglia di spumante. La bottiglia è stata fatta recapitare nella camera che aveva preso in affitto presso l’hotel Victoria Playa di Minorca.

Il bagnino non è intervenuto ed è stato licenziato

A finire nel mirino delle polemiche è stato il bagnino. L’uomo non avrebbe fatto nulla per aiutare i due bimbi in difficoltà e senza l’intervento del papà eroe sarebbero certamente morti. Adesso Steven Tartt ha presentato a TUI (il gestore della struttura alberghiera) una denuncia su quanto accaduto. Il bagnino è stato licenziato a causa del suo comportamento. In sua difesa aveva dichiarato di essersi trovato in un momento di relax, con le cuffiette alle orecchie, e di non essersi accorto del potenziale annegamento.

Maria Mento