Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

CR7 e compagni non riescono a dormire: i tifosi dell’Iran fanno (di proposito) baccano notturno

CONDIVIDI

La prima fase dei Mondiali di Russia 2018 si sta per concludere. Se per alcune squadre è già stato tutto deciso con sole due partite, molte altre si giocano la qualificazione agli ottavi di finali con la terza gara della fase a gironi. Tra queste squadre c’è l’Iran, chiamata ad un esame più che difficile: battere il Portogallo trascinato da un Cristiano Ronaldo in forma smagliante. Ma ecco che i tifosi  dell’Iran sono giunti in soccorso e hanno trovato un modo alternativo per aiutare la loro nazionale.

Cori e vuvuzelas, il baccano strategico dei tifosi iraniani

In amore e in guerra tutto è concesso, o almeno così recita un famoso detto. Questo devono aver pensato i tifosi dell’Iran che, per amore della loro nazionale di calcio, hanno pensato bene di appostarsi in strada, davanti all’hotel in cui alloggiano Cristiano Ronaldo e compagni, e di fare più baccano possibile. Così, nella notte, questo gruppo di irriducibili appassionati ha intonato cori e suonato le vuvuzelas, le fastidiosissime trombette che sono state protagoniste assolute al Mondiale di Sudafrica nel 2010. L’idea balenata in mente ai tifosi dovrebbe sortire degli effetti chiari: stanchi per non aver riposato, i giocatori del Portogallo dovrebbero essere delle prede più facili da sconfiggere. In gioco, per l’Iran, c’è tantissimo: una qualificazione agli ottavi di finale di un mondiale che per il Paese sarebbe un qualcosa di storico dal punto di vista calcistico.

Cristiano Ronaldo si lamenta: “Voglio dormire”

Non sappiamo se la perseveranza dei tifosi iraniani verrà premiata. Intanto, quel che è certo è che il baccano notturno ha sortito l’effetto di infastidire Cristiano Ronaldo. Il campionissimo si è affacciato dalla finestra della sua stanza e ha mimato con il corpo dei gesti eloquenti: un no con il dito indice mosso a destra e sinistra, e poi il gesto delle mani appoggiate sotto la testa per mimare  la posizione assunta durante il sonno. Come a dire “non fate rumore perché devo dormire”. La scena è stata pubblicata, sotto forma di Gif, anche su Twitter. A quanto sembra, un buon riposo è fondamentale per garantire le sue prestazioni in campo: proprio per questo Ronaldo ha ingaggiato un esperto che gli potesse consigliare al meglio come scandire le fasi del sonno notturno. Che i tifosi dell’Iran abbiano visto giusto? Adesso non resta che seguire la partita Iran- Portogallo (in onda stasera, dalle ore 20:00 italiane) e scoprire se al Portogallo fa male (oppure no) non dormire.

(Foto d’archivio)

Maria Mento