Home Tempi Postmoderni L'Anti Bufala

“Facevo parte della scorta di Saviano e mi sono dimesso”: la nuova bufala di Gian Marco Saolini- VIDEO

CONDIVIDI

Gian Marco Saolini, il finto ex nostromo della nave Aquarius protagonista della creazione di una bufala virale sui migranti (qui il link al nostro articolo), è tornato a colpire. Il giovane uomo, che sulla sua pagina Facebook si definisce “artista”, ha registrato un altro video virale nel quale finge di essere un uomo della scorta di Roberto Saviano.

Gian Marco Saolini si finge uomo della scorta di Saviano e lo attacca

Gian Marco Saolini ha pubblicato un video della durata di circa un minuto nel quale finge di chiamarsi Tullio Erminio e di essere uno dei 42 uomini che fanno parte della scorta di Roberto Saviano. Il finto uomo della scorta di Saviano mette l’accento su come lo scrittore stia facendo una politica scorretta nei confronti dell’unico politico italiano (Matteo Salvini, ndr) che sta facendo il bene degli italiani e che sta mettendo in salvo milioni e milioni di persone in mare, e per questo invita i suoi “colleghi della scorta” a fare quanto lui dichiara di aver fatto in mattinata: rassegnare le dimissioni. A Roberto Saviano la scorta non verrà mai tolta, ed il sedicente Tullio Erminio si dichiara stanco di dover andar dietro allo scrittore mentre quest’ultimo vive la sua vita. Naturalmente si tratta soltanto di una bufala che sta diventando virale.

Il video di Gian Marco Saolini ha raccolto consensi e dissensi

Il video è stato condiviso più di mille volte e visualizzato circa 73mila volte. Qualcuno, per fortuna, ha commentato il video di Saolini in modo ironico, invitando anche gli altri utenti a rendersi conto della bufala. Molti altri commentano con frasi d’incitamento rivolte al nuovo Governo, grazie al quale “il vento in Italia starebbe cambiando”. Tutte indicazioni che ci danno un quadro specifico, e non lusinghiero, di una larga fetta della popolazione italiana: non tutti sono in grado di distinguere– purtroppo- una notizia vera da una falsa, o di fare delle ricerche in merito per accertare la veridicità di quanto affermato da terzi.

Maria Mento