Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Maltrattavano i bambini che venivano loro affidati: 4 suore sospese dall’insegnamento

CONDIVIDI

suore maltrattavano bambini all'asiloGestivano quello che si potrebbe definire un asilo degli orrori. Quattro suore, anziché accudire amorevolmente i bambini loro affidati dai genitori, li terrorizzavano con minacce, insulti e botte. Le quattro donne sono state incastrate dalle registrazioni delle telecamere appositamente nascoste e sono state sospese.

Caserta, le famiglie dei bambini hanno messo in allarme gli inquirenti

I Carabinieri di San Marcellino hanno condotto un’inchiesta, grazie all’utilizzo di telecamere nascoste, al fine di smascherare i comportamenti violenti di quattro suore nei confronti dei bambini. I piccoli, tutti di età compresa tra i 3 ed i 5 anni, frequentavano l’asilo gestito dalle quattro religiose in provincia di Caserta; stiamo parlando di donne di nazionalità filippina, indonesiana ed italiana. Le registrazioni delle telecamere hanno messo in luce violenze gratuite ed inaudite: i bimbi venivano picchiati, strattonati, umiliati e addirittura rinchiusi in stanze buie nel caso in cui non avessero consumato i pasti velocemente. Le suore che hanno fisicamente messo in atto i maltrattamenti contro i bimbi sono le tre di nazionalità straniera. La madre superiora, italiana, di fatto non ha partecipato materialmente ma sapeva e ha taciuto, permettendo che tutto ciò avvenisse. Ad allertare i Carabinieri sono stati i genitori dei bimbi maltrattati, i quali avevano notato dei comportamenti strani, tenuti in casa, da parte dei figli.

Le quattro suore sono state sospese per un anno

Le quattro religiose sono state sospese per 12 mesi dalla conduzione di ogni attività didattica. A deciderlo è stato il Gip del Tribunale di Napoli Nord. Sempre la Procura di Napoli Nord ha coordinato le indagini relative a questo caso. I Carabinieri della Stazione locale hanno eseguito la misura cautelare comminata alle quattro suore.

(Foto d’archivio)

Maria Mento