Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Tenta di avvelenare un collega di lavoro. 56enne forse responsabile di altri 21 omicidi

CONDIVIDI

collega
56enne tenta di avvelenare un collega di lavoro

Un uomo è stato sorpreso mentre cercava di avvelenare un collega. Ma stando alle prime indagini, sembra che l’individuo sia responsabile della morte di altri 21 colleghi di lavoro. Klaus O., 56 anni, è stato accusato di aver spruzzato una sostanza bianca sul pranzo di un collega, che lavora insieme a lui presso un’azienda metallurgica. Il collega ha trovato della polvere nel suo pranzo e ha subito informato i suoi superiori: inizialmente era convinto che si trattasse di uno scherzo.

Quando i capi hanno visionato le immagini catturate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza, è apparso subito evidente come il 56enne abbia spruzzato la sostanza nel cibo del collega. L’azienda ha avvisato immediatamente la polizia.

La polizia indaga su altri 21 casi sospetti

Gli investigatori hanno scoperto che la sostanza in questione era acetato di piombo, una sostanza altamente tossica che può portare anche alla morte. Altri lavoratori hanno precedentemente accennato ad alto tasso di mortalità tra i dipendenti di quell’azienda.

L’indiziato è stato arrestato lo scorso mese di maggio e ora viene indagato per la morte di molti altri colleghi. Le forze dell’ordine stanno esaminando le morti di 21 ex lavoratori dell’ARI Armaturen dal 2000 ad oggi, tutti deceduti a causa di cancro e infarto. Un portavoce dell’azienda ha detto che non potevano immaginare una situazione così pesante.