Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Ancora una vita spezzata in strada: 32enne muore in moto, in Viale della Regione

CONDIVIDI

Alessandro Salamone è solo l’ultimo dei giovani che ha perso la vita sulla strada. Il 32enne è morto questa notte a Palermo dopo aver avuto un incidente in Viale Regione Siciliana. Ancora sconosciute le cause dell’incidente, ma già c’è chi punta il dito contro le cattive condizioni dell’asfalto.

Alessandro Salamone guidava una moto di grossa cilindrata

Palermo, ore 03:00 del 30 giugno 2018. Alessandro Salamone, alla guida di una moto Kawasaki di grossa cilindrata, ha perso il controllo del suo mezzo e ha rovinosamente impattato contro l’asfalto. Un incidente autonomo, le cui cause sono adesso al aglio degli inquirenti. Ad allertare i soccorsi sono stati gli altri automobilisti che hanno assistito all’incidente, ma i soccorsi si sono rivelati inutili. Sono arrivati i sanitari del 118 e hanno caricato il giovane sull’ambulanza per trasportarlo a Villa Sofia. Alessandro Salamone si è spento sull’ambulanza. Troppo gravi le lesioni interne rimediate con la caduta dalla moto.

Dopo le strade dissestate di Roma sotto accusa anche quelle di Palermo

Non solo pesantissime accuse per le famigerate buche di Roma che avrebbero causato la morte della 20enne Noemi Carrozza, futura promessa del nuoto sincronizzato italiano. Adesso il problema del dissesto viario, ormai allarmante nel nostro Paese, si sta allargando a macchia d’olio e stanno emergendo tutte le realtà cittadine italiane nelle quali la questione merita di essere studiata più da vicino. Anche Palermo rientra nel novero dei capoluoghi con strade dissestate e pericolose. A causare la morte di Alessandro Salamone sarebbe stato, secondo quanto detto da alcuni suoi amici e testimoni, un tombino parzialmente sprofondato: il 32enne ha perso il controllo della moto, andando incontro alla morte, proprio passando su quel tombino. Alex, amico di Alessandro, stava percorrendo la strada dietro di lui e ha dichiarato di aver visto la scena.

Maria Mento