Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Bulldog evira un pedofilo, punizione divina o bufala?

CONDIVIDI

bulldog evira pedofilo, è fake news

Da un sito chiamato The Pedogate arriva la notizia secondo cui un bulldog avrebbe azzannato ai genitali un pedofilo e lo avrebbe evirato. Sulla pagina vengono mostrate anche le radiografie del cane fatte al ventre dopo il “lauto” pasto. Punizione divina o bufala?

Bulldog evira pedofilo per salvare due bambine

La storia è semplice. Un pedofilo, di nome Randle James (52 anni), avrebbe cercato di entrare nella camera di due bambine di 3 e 6 anni arrampicandosi e provando ad entrare da una finestra posta al primo piano della loro casa. L’uomo, originario dell’Arkansas, aveva intenzione di abusare delle due bimbe ma non sapeva che in casa della famiglia che aveva preso di mira viveva anche un bulldog. Il cane è intervenuto in difesa delle piccole, ha azzannato il pedofilo, lo ha evirato e ha mangiato il suo organo sessuale.

Il trambusto avrebbe svegliato i genitori delle bambine che hanno chiamato le Forze dell’Ordine. L’uomo, trasportato in ospedale, è stato curato dalle sue ferite ma i medici non sono stati in grado di salvare i suoi genitali. Il bulldog è stato premiato dalla famiglia con pranzi a base di carne per una settimana. Una storia molto bella, a lieto fine e dettagliata, ma siamo in grado di dire- per svariati motivi- che si tratta di una bufala.

La notizia è stata smentita da molti siti britannici

La notizia dell’eroico salvataggio operato dal bulldog era stata rilasciata in rete già lo scorso novembre ed ogni tanto, sistematicamente, viene condivisa tornando così a girare su web e social. Si tratta, però, di una bufala ben orchestrata. Innanzitutto, non risulta da nessun documento officiale che un tale Randle James originario dell’Arkansas abbia fatto quello di cui lo si accusa, ricevendo il particolare morso dall’animale. È finta anche l’immagine che è stata utilizzata per pubblicare l’articolo: l’uomo in foto è un paziente che era stato sottoposto alla somministrazione di Ketamina e che comparirebbe in un video rilasciato nel maggio del 2017.

Anche la fotografia della radiografia del cane sarebbe stata creata a regola d’arte. A prova di quanto detto, la notizia è stata pubblicata da numerosi siti che all’estero sono molto famosi per la pubblicazione di fake news (come il Neon Nettle website) solo allo scopo di ottenere visite.

Maria Mento