Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Pratica kitesurf e muore annegato: la tragedia a causa di un malore

CONDIVIDI

Sicilia. Tragedia allo Stagnone di Marsala. Un giovane di 31 anni originario di Tivoli, Federico Laudani, è morto mentre praticava kitesurf. Il ragazzo è annegato a causa di un malore che gli è stato fatale.

Federico Laudani sarebbe morto a causa di un malore

Allo Stagnone di Marsala (Trapani) si radunano ogni anno appassionati di kitesurf provenienti da tutta Italia e dalle nazioni estere. Il kitesurf è uno sport abbastanza acrobatico, che consente di surfare facendosi spingere da un aquilone e dal vento. Di kitesurf era appassionato anche Federico Laudani, il giovane laziale che ieri ha perso tragicamente la vita in questo angolo di paradiso. Il ragazzo è caduto in acqua ma, anziché riuscire a nuotare, è andato giù. È stato soccorso e trasportato a riva, dove è intervenuto un medico del 118. Inutile ogni tentativo di rianimazione: Federico Laudani ha perso la vita così. Probabilmente il grave lutto dipende da un malore che ha colpito il giovane mentre si trovava in acqua. Inizialmente si era pensato che Laudani potesse essersi scontrato con un altro kitesurfer.

Sulla morte di Federico Laudani gli accertamenti delle Forze dell’Ordine

La causa della morte di Federico Laudani, cioè un malore, sarebbe già stata compresa grazie a dei primi accertamenti. Altri controlli in questo momento si stanno compiendo ad opera della Capitaneria di Porto siciliana, di concerto con l’Autorità Giudiziaria che è stata prontamente informata del caso. Sul luogo della tragedia sono intervenuti anche i Carabinieri della Compagnia di Marsala e i militari dell’Ufficio Circondariale di Marsala. Questi ultimi hanno recuperato il corpo in acqua.

(Foto d’archivio)

Maria Mento