Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Loris, confermati 30 anni a Veronica. Lei si scaglia contro il suocero: “Quando esco dal carcere ti ammazzo”

CONDIVIDI
Loris, confermati 30 anni a Veronica. Lei si scaglia contro il suocero: “Ti ammazzo, mi faccio giustizia da sola”
Veronica Paranello dopo la sentenza di appello

Confermati 30 anni di carcere. Veronica urla contro il suocero 

La sentenza di appello nei confronti della condanna di Veronica Panarello a 30 anni per l’omicidio del figlio Loris ha confermato la sentenza di primo grado. 

La Corte d’Assise d’Appello ha accolto la richiesta dell’accusa di confermare la sentenza, richiesta sostenuta dal procuratore generale Maria Aschettino e dal pubblico ministero Marco Corta, confermando di fatto la decisione di primo grado del 17 ottobre 2016. 

La Panarello è stata condannata per aver ucciso il figlio strangolandolo con fascette di plastica ed averne occultato il cadavere; aveva optato per il rito abbreviato in udienza preliminare ed era stata condannata a 30 anni in primo grado. Come parte civile nel processo erano costituiti il padre di Loris, Davide Stival, e il nonno, Andrea Stival.

“Ti ammazzo con le mie mani”

I giudici della Corte d’Assise d’Appello di Catania stavano leggendo la sentenza contro Veronica Panarello quando la donna è scoppiata in lacrime ed ha cominciato ad urlare contro il suocero.
Ti ammazzo con le mie mani” ha urlato la donna, che ha promesso di “farsi giustizia da sola”.
La linea difensiva di Veronica Panarello è sempre stata improntata a riconoscere la responsabilità di Andrea Stival, che secondo i difensori della Panarello avrebbe ucciso Loris perché avrebbe scoperto la relazione fra lui e la mamma. 

Sei contento? E tutta colpa tua, ma ti ammazzo con le mie mani quando esco...” ha urlato la donna al suocero dopo la sentenza.
“Da adesso sconti non ce ne saranno più per nessuno: dato che non ho avuto giustizia, la giustizia me la farò da sola e quando uscirò dal carcere lo ucciderò” ha detto al suo avvocato.