Balla e viene arrestata: la storia di Maedeh Hojabri, teenager in Iran- VIDEO

Ciò che per il mondo occidentale è considerato “normale” spesso non lo è per chi vive in zone del mondo dove le regole sono diverse. Molte delle libertà conquistate nel corso degli anni, libertà che oggi vengono quasi ostentate in molte occasioni, non sono ancora appannaggio di tutti. C’è chi, nel 2018, può ancora finire in carcere per il video di una danza postato su Instagram, proprio come è successo alla giovanissima Maedeh.

Maedeh Hojabri avrebbe violato le norme morali

Maedeh Hojabri è una diciottenne iraniana che è finita in carcere per aver registrato un video col suo telefonino e averlo postato su Instagram. Nel frame la ragazza sta danzando in una maniera che si potrebbe definire sensuale ma di certo non sconveniente (almeno secondo i canoni occidentali): la ragazza indossa un cappello, una maglietta senza maniche di colore nero e un normalissimo jeans. Le uniche parti scoperte del suo corpo sono le braccia e la pancia, con l’ombelico in bella mostra.

Eppure, Maedeh Hojabri è stata accusata di aver violato le norme morali vigenti nel suo Paese. L’arresto, eseguito in data 6 luglio 2018, si è concluso con la scarcerazione della giovane avvenuta dietro il pagamento di una cauzione. La sua storia di certo aiuta a riflettere su quanto diverse siano le condizioni di vita della popolazione iraniana, rispetto a quella delle comunità occidentali, e la riflessione- sebbene riguardi i social- aiuta a far accendere una spia che si mette in luce tutta una serie di proibizioni. Si arriva ad inibire l’individuo in molti ambiti della vita e la libertà d’espressione diventa difficile da esprimere.

Maedeh Hojabri si è dichiarata colpevole

Maedeh Hojabri, in un’intervista rilasciata alla tv di Stato, si è dichiarata colpevole nei confronti delle accuse che le sono state mosse. Il suo account Instagram è stato chiuso, e la Polizia iraniana ha già fatto sapere che verranno chiusi altri account simili a quello della ragazza. Il mondo dei social, con Facebook, Twitter ed altre piattaforme, in Iran non è consentito usarlo, anche se in molti vi accedono andando contro le regole. Per quanto riguarda Maedeh Hojabri, la giovane adesso non può concedere interviste.

Maria Mento