Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Una teenager è morta, altri tre sono ricoverati in ospedale: è allarme droga

CONDIVIDI

Una ragazza è morta in ospedale mentre altri tre suoi coetanei lottano per vivere. È successo in Cornovaglia, dove Shakira Pellows (14 anni) e tre ragazzi di 15 anni hanno assunto una sostanza conosciuta e si sono sentiti male subito dopo. Per Shakira Pellows non c’è stato nulla da fare.

Shakira Pellows ha assunto una sostanza stupefacente

Si rischia un allarme droga tra i teenagers in Gran Bretagna. Venerdì scorso Shakira Pellows si è sentita male mentre si trovava in un parco in località Camborne. La giovane è stata tempestivamente ricoverata all’Helston Community College e qui è deceduta dodici ore più tardi. Nello stesso ospedale sono stati ricoverati altri tre ragazzi di 15 anni, due ragazze e un ragazzo, che si trovavano in compagnia di Shakira quando si è sentita male.

La causa della morte di Shakira Pellows sarebbe l’assunzione di una misteriosa sostanza stupefacente, la cui natura si spera di chiarire tramite gli esami autoptico e tossicologico effettuati sul corpo della teenager. Intanto, tanti messaggi di cordoglio stanno arrivando per la famiglia della giovane e la stessa mamma ha scritto su Facebook una serie di messaggi commoventi nei quali ha ricordato la figlia

La Polizia ha rilasciato una ricostruzione dei fatti

Roy Linden, il sovrintendente che investiga sulla morte di Shakira Pellows, ha cercato di mettere in guardia i giovani dalla pericolosità di tutte le droghe in una dichiarazione rilasciata ai media. Il sovrintendente ha anche fatto una ricostruzione dei fatti su quanto accaduto venerdì sera.

Secondo tale ricostruzione, tutti e quattro i ragazzi sarebbero stati avvistati in un deposito di rottami vicino ad un Tesco, poi si sono recati a casa di uno di loro, ed infine si sono spostati per raggiungere Pengeon Park. Qui Shakira Pellows ha avuto un collasso ed è stata chiamata l’ambulanza per soccorrerla. Il sovrintendente ha invitato quanti si trovassero in zona venerdì sera a raccontare cos’abbiano visto.

Maria Mento