Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Lo rapinano e gli infilano una tazza di metallo nel retto. Va all’ospedale dopo 10 giorni e lo operano

CONDIVIDI

tazza Gli infilano una tazza nel retto, 62enne operato

Un uomo ha fornito una spiegazione singolare per giustificare la presenza di una tazza di metallo nel suo fondoschiena. Stando a quanto affermato da Ramdin, 62 anni, che di professione fa la guardia di sicurezza, ad inserirgli la tazza nell’orifizio anale sarebbero stati dei rapinatori, che gli avrebbero anche sottratto una somma pari a circa 545 sterline. I medici hanno detto che è stato messo ko durante l’aggressione e che al risveglio ha avvertito subito un forte dolore addominale.

Dieci giorni dopo l’uomo si è recato in ospedale e una scansione ha rivelato che aveva una tazza di acciaio dentro il colon. I chirurghi dell’ospedale della città di Kanpur, nello stato di Uttar Pradesh, in India, hanno dovuto operare sull’ano per rimuovere l’oggetto. Il chirurgo senior Dr Dinesh Kumar ha rivelato che l’uomo ha deciso di recarsi in ospedale il 26 giugno, ben dieci giorni dopo essere stato aggredito dai rapinatori.

L’intervento è durato circa due ore

“Abbiamo eseguito un’ecografia per scoprire il problema e siamo rimasti sorpresi nel vedere una tazza d’acciaio nell’addome – ha detto il dottore – Sembra che la coppa di metallo sia stata inserita nel retto di Ramdin dai sicari, e si è bloccata vicino all’intestino, causandogli un dolore acuto. Inizialmente, abbiamo provato a rimuovere la coppa attraverso l’ano stesso, ma dopo un’ora, nonostante i nostri migliori sforzi, non siamo riusciti a tirarla fuori”. Per questo i medici hanno deciso di ricorrere ad un intervento chirurgico, che è durato all’incirca un paio d’ore.