Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Luca, operaio di 37 anni, muore schiacciato da un blocco di marmo: lascia moglie e figlia piccola 

CONDIVIDI

 

Luca, operaio di 37 anni, muore schiacciato da un blocco di marmo: lascia moglie e figlia piccola 
Luca Savio

Giovane operaio muore sul lavoro, lascia moglie e figlia 

Morire a 37 anni, precari, lasciando una moglie ed un bambino piccolo.
Luca Savio, operaio di 37 anni, è morto alle cave di Carrara, nel deposito marmi Fc Autogru Srl di viale Zaccagna nella frazione di Avenza, ucciso da una forma di marmo scivolata durante le operazioni di spostamento. 

Il blocco di marco sollevato dalla gru l’ha colpito alla testa ed al torace: l’impatto è stato violento e per il giovane operaio non c’è stato nulla da fare.
Il ragazzo dopo l’impatto ha avuto un arresto cardiaco. I soccorritori, immediatamente intervenuti, hanno cercato per mezz’ora di rianimare l’operaio ma non c’è stato nulla da fare.
Luca lascia la moglie e una bambina piccola. 

È l’ennesimo morto sul lavoro, assunto con contratto di 6 giorni 

L’ennesimo incidente sul lavoro ha spinto diversi operai di cantieri di marmo vicini ad incrociare subito le braccia sospendendo il lavoro. “Prima la vita, poi il lavoro” il motto della protesta dopo l’ennesima morte bianca, resa ancora più tragica dal fatto che Luca era stato assunto con un contratto di soli 6 giorni. La sua morte parla non solo della scarsa sicurezza sul lavoro, ma anche della precarietà dei rapporti lavorativi, motivo per cui un giovane è costretto ad accettare un contratto di soli sei giorni pur di portare lo stipendio a casa. Anche a costo della vita. 

Quello che sta pagando il mondo del marmo in termini di vite umane è un prezzo troppo alto, insostenibile per qualsiasi città che si voglia definire civile. Per la giornata di domani (oggi, ndr) abbiamo proclamato il lutto cittadino” ha detto il sindaco Francesco De Pasquale.