Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Chiede all’amica di fare un gioco erotico e l’accoltella: “Scusa principessa”

CONDIVIDI

Fa un gioco erotico con la migliore amica e rischia di essere uccisa

La vita di Sara Holden è stata appesa ad un filo dopo aver manifestato i propri  profondi sentimenti alla sua migliore amica Shuanna Littlehood. Quest’ultima ha accettato le avance dell’amica senza fare capire che la cosa la disturbasse, ma quando sono andate in camera da letto le ha prima chiesto se voleva fare un gioco erotico bondage (alla ’50 sfumature di grigio’ per intenderci), quindi l’ha legata mani e piedi alle estremità del letto, ha preso un coltello da cucina lungo dodici pollici ed ha cominciato a tagliarla dall’ombelico fino alla gola sussurrandole all’orecchio: “Mi dispiace principessa”.

In seguito all’accaduto Shuanna ha confessato il proprio crimine ed è stata arrestata per tentato omicidio, mentre Sara è stata portata in ospedale dove hanno provveduto a medicarla e ricucirla con 50 punti di sutura solo per il viso. La ragazza ha una grossa cicatrice che parte dalla zona pelvica e poi procede in verticale fino alla gola. L’attacco le ha causato un sanguinamento interno ad altezza del cuore, le corde vocali sono permanentemente danneggiate ed il suo corpo è stato sfregiato a vita.

Rischia di essere uccisa durante un gioco erotico con la migliore amica: “Voglio solo capire perché l’ha fatto”

Adesso che il pericolo di vita è scongiurato Sara vuole capire perché la sua migliore amica abbia deciso non solo di seppellire la loro amicizia ma di seppellirla fisicamente: “Spero di poterla incontrare un giorno in prigione per poterle chiedere perché mi ha accoltellato. Solo perché io posso dare una giustificazione a quanto successo ed andare avanti”. Quindi tornando indietro a quella sera spiega che mentre si abbandonavano ai ricordi, spinta da un desiderio interiore ha baciato l’amica, ma che poi si è ritratta per chiederle se non le avesse dato fastidio. Shuanna, però, l’ha baciata e l’ha portata nella camera da letto dove tutto è cominciato: “Sono rimasta sorpresa quando ha afferrato la mia mano e mi ha portato nella sua camera da letto”. Ma quello che sembrava un desiderio corrisposto si è trasformato in un incubo.