Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Registrato un forte terremoto di mangnitudo 6.4, scossa distintamente avvertita

CONDIVIDI

Sismografo-terremotoLa terra torna a tremare: con una scossa di terremoto piuttosto intensa, di magnitudo 6.4 della scala Richter, avvenuta alle ore 11:46 del 13 luglio 2018. L’area epicentrale è sovente interessata da movimenti tellurici che, come in questo caso, possono anche superare il sesto grado della scala Richter: ci troviamo nella zona delle Isole Vanuatu e quella avvenuta oggi è la seconda scossa, per intensità, registrata in questa zona nel corso degli ultimi mesi. I primi dati relativi al sisma sono stati diffusi dall’Usgs: oltre alla magnitudo e all’epicentro, nelle vicinanze di Ipota (Vanuatu) è stato indicato anche l’ipocentro della scossa, avvenuta a 169 chilometri di profondità.

I primi aggiornamenti dopo il terremoto

Ricordiamo che secondo la scala Richter, un terremoto di questo tipo viene classificato come ‘forte’ e, se si verifica in aree densamente popolate, può provocare molti danni a cose o persone oltre ad avere un raggio d’azione superiore ai 150 km. In questo caso non vi sarebbero danni riportati: l’arcipelago conta complessivamente una popolazione superiore ai 280mila abitanti che vivono nelle diverse isole. Molte abitazioni non sono ancora realizzate in maniera tale da riuscire a resistere a terremoti di tale intensità, qualora dovessero verificarsi vicino alle città; e considerato il fatto che l’arcipelago si trova nel cosidetto anello di fuoco, una zona del mondo molto instabile nella quale avvengono in continuazione terremoti anche molto intensi ed eruzioni vulcaniche. In merito al terremoto alle Vanuatu, il Pacific Tsunami Warning Centre non ha emesso alcuna allerta tsunami.

Daniele Orlandi