Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Condominio obbliga residenti a togliere la piscina gonfiabile: “Se entra ladro di notte potrebbe annegare”

CONDIVIDI

“Se qualcuno entra di notte potrebbe annegare”

Hanno costretto gli ospiti del condominio a togliere la piscina gonfiabile perché se una persona fosse entrata di notte nel condominio e non l’avesse vista, avrebbe potuto annegare.

L’incredibile storia viene dallo Strood, regione britannica del Kent, dove Maria Young racconta la sua storia. La donna, che è stata una delle residenti a chiedere l’installazione di una piscina gonfiabile del volume di 60 litri circa, ha spiegato che le autorità hanno chiesto di toglierla perché “Se qualcuno si introduce all’interno del giardino di notte, potrebbe non vederla e rischiare di annegare”. Per questo è stato vietato ai condomini di mettere la piscina nello spazio comune del giardino del condominio. 

“Si tratta di un provvedimento assurdo” 

Per Maria Young e tutti gli altri condomini si tratta di un provvedimento insensato, oltre che una grande scocciatura: “Prima ci hanno detto di rimuoverla, poi hanno detto che potevamo tenerla, ma avremmo dovuto svuotarla ogni sera e riempirla ogni mattina. Non solo è un grosso sforzo, ma c’è anche un’emergenza idrica e non vogliamo né possiamo sprecare tutta quell’acqua”. 

Tanti altri complessi residenziali hanno una piscina, perché la vogliono togliere solo a noi? Oltrettutto la motivazione è inaccettabile, vogliono proteggere i ladri? Ho problemi alla schiena e la piscina mi fa bene, mentre è divertente per i bambini e rinfrescante per tutti gli abitanti del condominio. Vogliono toglierci la piscina? Dovranno farlo con me dentro” ha commentato Maria Young.