Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Va in un ristorante di pesce e si gusta le ostriche crude, dopo due giorni muore

CONDIVIDI

Mangia ostriche crude, dopo due giorni muore

Lo scorso 10 luglio un uomo residente a Saratosa (Florida) è morto due giorni dopo essere andato in un ristorante di pesce. A distanza di 10 giorni dal decesso del 71enne, il Dipartimento della Salute dello stato americano ha dichiarato che ad uccidere l’uomo sono state le ostriche crude mangiate due giorni prima: queste, infatti, erano contaminate dal ‘Vibro Vulnicus‘ conosciuto anche con il soprannome di ‘Mangia-carne’ per la capacità di causare gravi lesioni alla pelle oltre alle infezioni intestinali.

Nessun allerta Ostriche: si tratta di un’infezione rara che si verifica solo in periodo estivo

La morte dell’uomo non è da considerare l’inizio di un focolaio infettivo dovuto al consumo di ostriche. Secondo gli esperti, infatti, la contrazione di tale virus si verifica di rado e quasi mai porta alla morte del soggetto. Per di più pare che il virus si possa sviluppare solamente nei mesi più caldi, ovvero da luglio ad ottobre, quando le temperature delle acque raggiungono temperature elevate.

Ciò nonostante è bene fare attenzione all’insorgere di sintomi collegati alla contrazione di questo virus che generalmente sono febbre alta, diarrea e vomito. Nella maggior parte dei casi si risolve tutto con il disordine intestinale curato con antibiotici, ricostituenti e gastro protettori, ma se i sintomi persistono e si presentano in modo violento potrebbe essere necessario rivolgersi alla struttura ospedaliera più vicina per essere curati al meglio.