Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Ultime Notizie di Cronaca Estera

Bambina raggiunta da un proiettile vagante: le sue ultime toccanti parole alla mamma

CONDIVIDI

Ha cercato di calmare la madre in lacrime mentre esalava i suoi ultimi respiri. E’ un dramma quello vissuto da Donnetta Wilson, una donna che ha visto la propria figlia di soli 10 anni morire tra le sue braccia dopo essere stata raggiunta da un colpo di arma da fuoco mentre si stava recando a comprare il gelato. E’ accaduto a Washingon D.C. e la donna, tra le lacrime, ha rivelato quanto successo negli ultimi minuti di vita della piccola: “ho tenuto la mia bambina per tutto il tempo e lei mi diceva di calmarsi”. La madrea ha confermato che Makiyah ha cercato di calmarma fino a quando il suo cuore ha smesso di battere. Donnetta ha inoltre aggiunto che anche la figlia 18enne è stata raggiunta da un proiettile al braccio: “mia figlia aveva solo dieci anni – ha detto in lacrime a Fox 5 News – non dovrebbe essere così. Vedo queste orribili scene al cinema, in tv ma non avrei mai pensato che mi sarebbe potuto capitare nella vita reale. La mia bambina non potrà più crescere. Ora voglio giustizia”.

Avviate le indagini

La polizia sta indagando sull’episodio, ascoltando i testimoni e visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza. Sembra che quattro uomini siano scesi da un’auto sparando diversi colpi prima di ripartire. Chanelle Dickersone, capo pattuglia, ha dichiarato: “stiamo facendo molti progressi su questo caso, comprendiamo la frustrazione della comunità ma come dipartimento della polizia non possiamo al momento rivelarne i dettagli”.

Daniele Orlandi