Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Gruppo armato attacca un minibus: morti 11 tassisti

CONDIVIDI

Sudafrica. Undici autisti di taxi sono stati uccisi mentre viaggiavano a bordo di un minibus. Il piccolo mezzo di trasporto sarebbe stato attaccato da un gruppo armato composto da gente non ancora identificata.

Le undici vittime tornavano da un funerale

Undici persone sono morte ed altre quattro sono rimaste ferite in un agguato che si è in un tratto di strada tra le città di Colenso e Weenen, nella provincia sudafricana KwaZulu-Nazar. Si tratta di persone che facevano e fanno parte di un’associazione di tassisti e che, al momento dell’assalto, stavano viaggiando a bordo di un minibus. Le persone che si trovavano all’interno del piccolo autobus stavano tornando alle loro case dopo essere stati ad un funerale: avevano reso omaggio ad un collega tassista defunto. Ancora sconosciuta l’identità degli autori della strage che hanno impiegato armi da fuoco.

Sudafrica, probabile faida tra gli autisti di taxi?

Le Forze dell’Ordine locali cercheranno adesso di scoprire chi siano gli autori del folle gesto e quali siano state le motivazioni che hanno portato a tanto. Non è escluso che si possa trattare di un attacco portato da un altro gruppo di autisti di taxi. In Sudafrica i contrasti tra vari gruppi di tassisti sono all’ordine del giorno e sono visti come necessari per assicurarsi il controllo delle varie zone da servire. Spesso le faide che scoppiano tra tassisti che lavorano in una stessa zona sfociano in agguati mortali.

Maria Mento