La ‘maledizione’ di Momo è virale su Whatsapp, ma cosa nasconde lo strano messaggio?

Sta comparendo all’improvviso sui display di centinaia di smartphone, generando proccupazione e in alcuni casi anche spavento tra gli utenti di Whatsapp. E’ l’immagine di una bambina dagli strani e grotteschi lineamenti, accompagnata da un messaggio altrettanto macabro proveniente da un numero di telefono straniero: simile ad una catena di Sant Antonio tanto diffuse sulla nota app di messaggistica quanto potenzialmente molto pericolose, chi invia questo messaggio chiede che l’immagine della ragazzina dal volto pauroso venga immediatamente diffusa tra i propri contatti, poichè in caso contrario si verrà colpiti da una terribile maledizione. In tanti sono già cadutti nel tranello, tanto che in pochi giorni l’istantanea via Whatsapp è diventata virale in molti paesi del mondo, Italia compresa. “Momo”, è questo il nome della bambina, sta dunque impazando tra gli utenti, diffondendo una certa preoccupazione mista ad inquietudine.

Cosa c’è di vero?

Ma cosa c’è di reale in questo messaggio? assolutamente nulla. Si tratta infatti di una bufala costruita ad arte per portare gli utenti a condividerla immediatamente, pensando che altrimenti potrebbe accadere loro qualcosa. Momo non sembra essere collegata a tentativi di truffa, spesso messi in atto su Whatsapp, ma nonostante ciò il messaggio non va sottovalutato perchè diffonderlo tiene ‘viva’ la catena di Sant’Antonio a sfondo horror ed in tanti potrebbero cascarci. Un gioco innocuo poichè non sono presenti link pericolosi nel messaggio proveniente da un prefisso +81 ma che, se ricevuto, deve portare l’utente ad eliminarlo immediatamente segnalandolo anche al contatto che glielo ha mandato.

Daniele Orlandi