Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Contrae una brutta infezione in vacanza: così è morta la madre di due bambini

0
CONDIVIDI

Grecia. Una donna di 37 anni, di sana e robusta costituzione, è morta a causa di un’infezione contratta per aver assaggiato del pollo crudo. La donna, che si trovava in vacanza a Corfù con la famiglia, lascia un marito e due bambini piccoli.

Corfù, morta per infezione da Escherichia Coli

Natalie Rawnsley, giovane mamma di 37 anni, si trovava in vacanza in Grecia lo scorso anno, ad agosto, quando è stata infettata dal virus Escherichia Coli che l’ha portata ad una morte fulminea. La donna è morta dopo poco più di 24 ore. La causa dell’infezione sarebbe stato un boccone di pollo crudo infetto ingerito da Natalie nel ristorante dell’hotel in cui alloggiava.

Le dichiarazioni del marito Steward non lasciano dubbi: “L’hotel aveva due o tre ristoranti. Era un buffet e mangiavamo tutti e quattro insieme. C’erano entrambi i miei ragazzi con me, avevamo pasta, pane e salsicce. Natalie aveva una cena completamente diversa che consisteva in pollo, insalata, gamberi e verdure. Natalie ha iniziato a mangiare la sua e mentre lo tagliava il pollo emetteva sangue rosso; a quel punto ho commentato che sembrava crudo”. Steward ha raccontato che il pollo è stato sostituito con uno ben cotto, ma la moglie aveva già mangiato qualche pezzo di quello crudo e ha iniziato a stare male la notte stessa.

Il calvario e la morte di Natalie Rawnsley

Secondo quanto raccontato dal marito dinanzi al coroner di Westminster, Natalie ha iniziato a stare male di notte. Alle 03:00 ha svegliato il marito e ha iniziato a vomitare. Alle 07:00 del mattino è arrivato il medico cha ha diagnosticato una gastroenterite. La situazione poteva dunque poter rientrare ma nel pomeriggio la stessa Natalie ha chiesto di avere maggiore assistenza. La donna è stata trasportata in ospedale, dove si è spenta il giorno dopo verso le 13:00, dopo aver perso conoscenza, nel reparto di terapia intensiva. Sebastien Lucas, medico esperto in infezioni come quella che ha ucciso Natalie Rawnsley, ha dichiarato che la donna è la terza persona che quest’anno muore a causa di un’infezione di Escherichia Coli.

Maria Mento