Kaos, il cane eroe del terremoto di Amatrice, trovato morto avvelenato nel giardino di casa

Kaos, il cane eroe del terremoto di Amatrice, trovato morto avvelenato nel giardino di casa
Il cane Kaos

Il cane eroe Kaos ucciso nel giardino di casa 

Il cane Kaos, un pastore tedesco che aveva partecipato alle operazioni di soccorso dopo il terremoto di Amatrice e che di recente aveva contribuito al ritrovamento di un uomo disperso a Roio, è stato avvelenato nel suo giardino di casa.

Una vera tragedia, un atto vandalico e crudele, nei confronti di un cane eroico e generoso. Kaos è stato trovato morto dal padrone nel giardino di casa sua vicino a L’Aquila. Un veleno lo ha ucciso, e non gli ha lasciato scampo. Nessuna motivazione per ora alla base del gesto, nessuna pallida idea di chi possa aver compiuto un gesto tanto crudele, togliere la vita ad un cane che aveva passato la sua per cercare di salvare quella degli altri. 

Il messaggio del suo accompagnatore 

Fabiano, il suo accompagnatore, è piegato dal dolore per la perdita del cane. “Hai lasciato un vuoto incolmabile per mano di una persona meschina … continua il tuo lavoro lassù continua a cercare dispersi, a salvare vite umane…” ha scritto. “Kaos ne abbiamo viste tante … aiutati tanti e tanti non ci siamo riusciti… hai lavorato giorno e notte, quando è servito non ti sei mai risparmiato … sei stato un amico fedele abbiamo condiviso e diviso casa … divano … tutto … corri amico mio corri non ti fermare un giorno ci abbracceremo nuovamente”. 

Fabiano ha lasciato un messaggio anche all’autore di un gesto tanto crudele: “Mi hai tolto la cosa più preziosa lo hai tolto ad una comunità intera, sì perché lui ha salvato vite”.