Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Scoperta choc nel campo rom: una bimba di 3 anni tenuta in ostaggio da due anni e minacciata di morte 

CONDIVIDI
Scoperta choc nel campo rom: una bimba di 3 anni tenuta in ostaggio da due anni e minacciata di morte 
Foto d’archivio

Bimba tenuta in ostaggio nel campo rom 

Qualche giorno dopo lo sgombero del campo abusivo di Roma, una storia scioccante viene dai campi rom di Milano.
Una bambina di tre anni è stata rapita, due anni fa
, dalle braccia della madre ed è stata tenuta in ostaggio per tutto questo tempo perché la madre obbedisse all’ordine dei sequestratario: rubare fino a che non avesse saldato un debito di 10mila euro, allora avrebbe potuto riabbracciare sua figlia. 

La madre della piccola, una bosniaca rom, è una delle più famose ladre di Venezia, che borseggia i turisti fra Mestre e Venezia, racimolando così i soldi che le servono per riempire quel debito di 10mila euro che il marito di lei avrebbe contratto con altri rom e mai reso, allo scopo di riavere sua figlia.

Ricercate cinque persone, indaga l’Antimafia 

Per questo motivo cinque persone – attualmente indagate e non ancora trovate – avrebbero attuato il rapimento della bambina sottraendola alla madre quando aveva solo un anno, alla stazione di Mestre, e poi portando la piccola in un campo rom a Milano. 

Alla madre era stato detto che se non avesse trovato i soldi, la piccola sarebbe stata ammazzata. Criminalità ed omertà, nessun rispetto neppure per i bambini; la madre della piccola si è subito messa al “lavoro” per raccogliere i soldi e riabbracciare la figlia. 

Della notizia, avvenuta due anni fa, si è saputo solo ora. La direzione distrettuale antimafia di Venezia sta coordinando le indagini  e sta cercando cinque persone, tre uomini e due donne, attualmente accusati di sequestro di persona ed estorsione. Altre due persone avrebbero invece tenuto la bambina nel campo rom a Milano.