“Ci sono esplosioni” e nel mentre dirige il traffico: la chiamata del poliziotto eroe fa il giro del web

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:23

E’ incredible la serenità che traspare dalla voce, nonostante stia assistendo ad una scena apocalittica (di cui tutti abbiamo visto copiose immagini e di cui vi abbiamo già parlato ieri): è la voce di Riccardo Muci, 31 anni originario di Lecce, è uno dei primi poliziotti ad essere intervenuti sul luogo del terribile incidente avvenuto sulla tenganziale di Bologna.

Nell’audio – di cui vi proponiamo di seguito il video tratto da YouTube e offerto da repubblica.it – avvenuto con la sala operativa della questura di Bologna, il poliziotto descrive brevemente la scena (parlando di esplosioni, come se niente fosse) e annuncia la sua presenza nella zona al fine di bloccare il traffico.

Poco dopo esploderà la cisterna e l’esplosione lo investirà alle spalle: tale è il calore sprigionato che la maglietta ignifuga gli si scioglie sul suo corpo. Muci adesso è ricoverato al reparto grandi ustionati dell’ospedale Bufalini di Cesena e, nonostante l’umiltà (ha così raccontato quei momenti: “L’esplosione mi ha travolto, letteralmente. Se ho avuto paura? La paura è un sentimento normale, è giusto che ci sia in ognuno di noi. E’ il comprendere la paura che ci permette di tornare a casa. Non siamo dei Rambo ma siamo innanzituttto degli esseri umani. In quel momento non mi sono lasciato trascinare dalle emozioni. Il mio primo pensiero è stato quello di capire l’entità del danno e mettere in salvo quante più persone possibili”) è per quest’oggi almeno l’eroe di quest’Italia che ha bisogno di esempi positivi.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!