Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Sconta una pena pari a 30 anni di reclusione per omicidio: viene ucciso dopo la scarcerazione

CONDIVIDI

New Tredegar (Galles). A qualcuno, forse, non è bastato che la giustizia terrena abbia fatto il suo corso e così David Gaut, 53 anni, è stato assassinato per vendetta una volta uscito di prigione. L’uomo aveva scontato una pena pari a 30 anni di reclusione per aver assassinato un bambino di 17 mesi all’età di 23 anni.

David Gaut e l’omicidio del piccolo Chi Ming Shek

La morte del piccolo Chi Ming Shek, 17 mesi, non è mai stata dimenticata. Sono trascorsi trent’anni dal brutale omicidio del bimbo, torturato prima di morire, compiuto dall’allora giovanissimo David Gaut. Il piccolo era il figlio della sua convivente e venne ritrovato morto sotto una cassettiera. David Gaut lo aveva torturato ed ucciso una volta rimasto solo con lui, tentando poi di ricostruire lo scenario di un plausibile incidente.

Nonostante la messinscena, la Corte non si lasciò incantare dalla versione fornita da Gaut su quanto accaduto e l’uomo venne condannato all’ergastolo. L’omicida, che di fatto aveva scontato la sua pena (evidentemente ridotta a 30 anni di carcere), era tornato in libertà da poco ma ecco l’incredibile epilogo: David Gaut è stato trovato morto, ucciso nella sua casa di New Tredegar (un villaggio del Galles).

David Gaut era tornato a vivere nella stessa casa in cui aveva commesso l’omicidio

David Gaut era tornato a vivere nella stessa casa in cui, nel 1985, aveva brutalmente ucciso il piccolo Chi Ming Shek. Attualmente, la polizia sta indagando per smascherare l’omicida dell’uomo. Ci sarebbero tre persone sospettate che sono già state prese in custodia dalle Forze dell’Ordine locali con l’accusa di omicidio: si tratta di tre uomini di 23, 47 e 51 anni.

Non è ancora chiaro, stando alle notizie riportate ad oggi dai media, se gli uomini abbiano agito per vendicare il bimbo assassinato (forse ritenendo iniqua la pena scontata da Gaut, se pensiamo che si era partiti dalla condanna ad un ergastolo) o per motivi che non abbiano a che fare con quel delitto.

Maria Mento