Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Famiglie palermitane senzatetto occupano le case destinate ai rom: “Noi aspettiamo da anni una casa”

CONDIVIDI

Famiglie palermitane occupano case destinate ai rom 

Famiglie palermitane senzatetto occupano le case destinate ai rom- “Noi aspettiamo da anni una casa”
Il presidio in via Felice Emma

Tensione alta ieri a Palermo in via Felice Emma, dopo lo sgombero del campo rom della Favorita. Infatti alcune famiglie palermitane senzatetto hanno occupato due villette che erano destinate alle famiglie rom che erano state sgomberate. 

Si tratta di villette confiscate alla mafia che il Comune ha destinato, appunto, per l’accoglienza di quei rom che sono rimasti senza roulotte e luogo dove vivere dopo lo sgombero del campo. Però la popolazione locale non ha affatto preso bene la decisione.
I cittadini sono furiosi, perché si vedono surclassati dai rom, e perché denunciano che il comune si è disinteressato per anni delle condizioni di via Felice Emma, dove i rom dovranno essere trasferiti. 

Una cittadina denuncia al Giornale di Sicilia che “Non c’è illuminazione stradale, non viene nessuno a pulire la via, nessuno che abbia mai fatto la manutenzione di strade e marciapiedi. Invece da ieri vediamo gli operai di Amap, Amg, Rap e Reset al lavoro per rendere agibile la zona dove dovrebbero arrivare i rom”.
Noi non siamo razzisti, ma è un abuso non pensare prima ai tanti palermitani senzatetto” conclude la cittadina. In tanti le danno ragione in Via Emma, dove sono presenti militanti politici ed esposte tante bandiere italiane. 

“Il Comune ha risolto l’emergenza rom in 15 giorni”

Non capiamo come il Comune di Palermo abbia risolto in 15 giorni l’emergenza abitativa delle famiglie rom e non abbia  pensato prima alle tantissime famiglie di palermitani che dormono in auto o nelle roulotte” commentano Edoardo De Filippis e Bartolo Corallo, esponenti del movimento regionale #DiventeràBellissima.
E aggiungono “da anni ci sono palermitani iscritti nella graduatoria in attesa di un tetto, ci sono concittadini costretti a dormire nelle macchine o in camper, e nel giro di 15 giorni gli abusivi, che da circa 20 anni occupano il parco della Favorita, stanno per ottenere una casa”. 

Il sindaco: “Sanzioneremo chi impedisce il trasferimento” 

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha parlato di sanzioni verso chi impedisce il trasferimento. “L’amministrazione comunale presenterà insieme al comando di Ppolizia municipale un esposto alla Procura della Repubblica affinché siano individuati e sanzionati coloro che compiono o favoriscono atti violenti ed illegali che potrebbero impedire l’attuazione di un provvedimento disposto dalla magistratura, con riferimento alla dismissione del campo nomadi della Favorita”.