Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Shark attack: ritrovato in spiaggia il cadavere di un turista, ucciso da uno squalo

CONDIVIDI

Nuotava nel mare del Mar Rosso quando è stato attaccato da uno squalo che lo ha ucciso: è accaduto ad un turista (Ceco, secondo quanto riportato dai media internazionali) in vacanza in Egitto, il cui corpo è stato ritrovato nella spiaggia di Marsa Alam.

L’uomo stava nutando a distanza dalla costa, nonostante le indicazioni di non andare in mare aperto giacché proprio in mare aperto aumenta il rischio di subire attacchi da parte di squali (nonostante ciò, l’area attira turismo legato alle immersioni subacque, grazie alla flora marittima che prolifera nel Mar Rosso).

L’uomo aveva 41 anni ed era in vacanza con moglie e prole.

Non si tratta del primo caso del genere nel Mar Rosso: nel 2016 un turista tedesco aveva perso la vita in circostanze analoghe e nel 2010 ben cinque attacchi in cinque giorni portarono il governo egiziano a chiudere per una settimana l’area delle spiagge a ridosso di Sharm el-Sheikh.