Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Salvini al TG3: “200.000 reati e 30.000 sbarcati in meno”. Ma di chi è il merito?

CONDIVIDI

Interpellato dal Tg3 sulla tragedia del Ponte Morandi, il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha così risposto: “Sì, nel pomeriggio sarò a Genova, intanto possiamo offrire agli italiani questo “triste ferragosto”: 200.000 reati in meno in un anno, 30.000 sbarcati in meno sulle nostre coste in questi due mesi e tanti mafiosi sequestrati e arrestati in più”.

Oltre al fatto che la risposta non sia propriamente collegata alla domanda, bisogna notare che i dati proposti dal Ministro sono assolutamente corretti, ma non sono un merito del Governo del cambiamento (come d’altra parte è normale che sia, essendosi insediato da appena due meis e mezzo):

i 200.000 crimini in meno rappresentano un dato dell’ISTAT, ma si riferiscono all’anno precedente (quando al Governo c’era il comunque criticabilissimo PD) e rappresentano un dato che si inserisce in un trend – positivo – di diminuzione dei crimini in termini assoluti.

Circa i 30.000 sbarcati in meno, poi, qualcuno ha fatto notare come il calo dei migranti è iniziato circa un anno fa, quando gli accordi con la Libia di Minniti iniziavano a dare i loro “frutti”.

Circa i beni sequestrati alla mafia, infine, non è corretto che il Governo si attribuisca il merito del lavoro degli inquirenti e della magistratura (un lavoro di indagine che, frattanto, va avanti negli anni, a prescindere dal Governo).

Sarebbe quindi stato meglio rispodere nel merito della tragedia del Ponte Morandi, piuttosto che divagare su altri dati, assolutamente positivi ma da non attribuirsi come successi personale.