Home Tempi Postmoderni Animali & Ambiente

Orango orfano scoperto in una piantagione di olio di palma, il salvataggio fa il giro del mondo

CONDIVIDI

Sono immagini strazianti e allo stesso tempo commoventi quelle mostrate in un video che ha per protagonista un piccolo orango orfano, salvato in una piantagione di olio di palma. La scimmia, rimasta senza i genitori, è stata trovata da Rahman, un lavoratore della piantagione che ha sentito un animale piangere tra i cespugli e ha poi riferito la scoperta al suo manager. Pensando che la madre dell’orangotango sarebbe tornata per recuperarlo, lo hanno inizialmente lasciato dove si trovava ma quando il giorno dopo sono tornati nel campo si sono resi conto che la piccola scimmia era ancora nello stesso posto, tutta sola.

La madre non si trova

Sul posto sono giunti una squadra dell’International Animal Resuce e membri del Natural Resources Conservation Centre: hanno raggiunto la piantagione di palme da olio nel villaggio di Tanjung Pasar, nel distretto di Ketapang, dove Rahman insieme ai colleghi li stavano aspettando per consegnare loro l’organgotango. La squadra ha deciso di chiamare la scimmia Rahman in onore dell’uomo che l’ha trovata: la notizia del suo salvataggio ha fatto rapidamente il giro del mondo e moltissime organizzaazioni hanno ricordato che in questi giorni si celebra anche l’Orangutan Day.

L’orango ospitato in un centro

“E’ una tragedia trovare un piccolo orangotango senza la madre, solo, vulnerabile e angosciato – ha dichiarato Alan Knight Ceo di Iar – La madre avrebbe dovuto occuparsi di Rahman per i primi sei o sette anni della sua vita. Invece non si trova da nessuna parte: è probabile che sia stata uccisa dai cacciatori o dai lavoratori agricoli che proteggono i loro raccolti”. Per fortuna ora è in buone mani e riceverà cure dagli esperti del centro che ospita attualmente 109 oranghi salvati una specie che condivide il 96,4% dei nostri geni e sono noti per essere creature molto intelligenti.

Daniele Orlandi