Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Oliviero Toscani e il crollo del ponte: “Italiani? Danno colpa ai Benetton, siamo un popolo di infelici incattiviti”

CONDIVIDI

Toscani difende i Benetton; l’intervista al giornale

Oliviero Toscani punta il dito contro gli Italiani: “Danno colpa ai Benetton, popolo di infelici incattiviti”
Oliviero Toscani

Un popolo di “infelici incattiviti”. Questo, secondo Oliviero Toscani, storico fotografo dell’azienda Benetton, sarebbero gli italiani; e secondo lui avrebbero dimostrato “cattiveria e livore” verso i Benetton per aver chiesto accertamenti sulla responsabilità nella gestione delle autostrade da parte di Atlantia, l’holding dei Benetton, che dalle concessioni guadagnava molto ma – guardando ai conti – sulla manutenzione non investiva così tanto. 

Il Corriere della Sera, lo stesso giornale che ha parlato addirittura di un “linciaggio social” dei Benetton, ha pubblicato un’intervista di Toscani dove quest’ultimo si chiede “”Cos’è questa cattiveria, questo livore?”. Non comprende, Oliviero Toscani, le polemiche verso i Benetton dopo il crollo del ponte Morandi di Genova. 

Gli italiani popolo di “infelici e incattiviti”

“Non sono un tecnico, ma ho sempre sentito che era seguito con dei parametri molto più ampi della media europea” dice Toscani. E se la prende con i 5 Stelle: “Parlano i grillini che ne hanno fatte di tutti i colori, che sono contro tutto, contro la Gronda? Siamo un Paese che deve andare dallo psicanalista”. Difende a spada tratta i Benetton: “loro sono delle persone serissime”. 

“Da fotografo e da uomo immagine – aggiunge – posso dire proprio questo: siamo un popolo di infelici, incattiviti. Ce l’abbiamo con la nostra condizione, secondo me è per una colpa nostra. Ma allora prendiamoci a sberle per strada, sarebbe più sano a questo punto. Che popolo cattivo… E non dico solo quello italiano, l’umanità. Ce l’abbiamo con tutti…” conclude.